19 maggio 2015

PALLANUOTO: TUTTO PRONTO IN CASA FAMILA MURI ANTICHI PER GARA-1 DI PLAY-OUT CONTRO ARENZANO

abate caruso spinnicchia

Dopo una stagione lunga, faticosa e scoppiettante la Famila Muri Antichi arriva all’appuntamento più importante dell’anno. Dopo un’annata comunque positiva, la Muri Antichi si ritrova a disputare i play-out contro i liguri dell’Arenzano. Una classifica bugiarda quella dei catanesi, con le statistiche pronte a smentire la terz’ultima piazza conquistata al termine della stagione regolare: sesto attacco del torneo, ottava miglior difesa e capocannoniere della Serie A2, Toni Barbaric, con 72 reti. Numeri che da soli danno contezza della solidità di una squadra che ha sempre giocato a viso aperto contro tutte le avversarie. Ma adesso è tempo di pensare alla gara di domani, primo appuntamento al meglio delle tre gare, con eventuale “bella” nuovamente in casa. La squadra è in ottima salute, ha vissuto una settimana intensa nel segno della concentrazione ma anche dell’entusiasmo nel voler scendere in vasca per dare il 100%. Tutti convocabili i ragazzi guidati da Renato Caruso, che alle ore 15:30 scenderanno in campo nella piscina “Francesco Scuderi”, che, ne siamo certi, sarà piena in ogni ordine di posto. Tutta la città è chiamata a supportare la Famila Muri Antichi, consapevoli che il patrimonio serie A2 è da difendere a denti stretti. “Siamo pronti e molto concentrati – afferma il n.1 della società Luigi Spinnicchia – e non vediamo l’ora di scendere in vasca. Vogliamo dimostrare che la posizione di classifica è immeritata. Le statistiche ci spingono a fare ancora meglio e il nostro pubblico si stringerà attorno ad una squadra storica della pallanuoto catanese. Saranno sospesi tutti gli allenamenti delle giovanili, sarà un pubblico caldo e numeroso”. Anche Renato Caruso è fiducioso in vista di gara-1: “Sarà una gara nervosa, ed è quindi importante scrollarsi di dosso sin da subito le tensioni. Siamo consapevoli di poter fare bene e di poter imprimere subito il nostro ritmo. Sono molto fiducioso, conosciamo bene i nostri avversari – ammette Caruso – e sarà importante l’esperienza dei più esperti, dovranno fare da traino per i più piccoli. Ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, il fattore casa sarà fondamentale”. Sperando che in casa non si debba tornare più…

Ufficio Stampa Famila Muri Antichi Catania
Davide Caltabiano

(Nella foto Abate, Caruso, Spinnicchia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *